Eskisehirspor, si dimette Kartal

L’ex allenatore del Fenerbahçe Ismail Kartal, sulla panchina dell’Eskisehirspor da 4 partite, ha già rassegnato le dimissioni. Quattro sconfitte, un gol segnato e ben dieci subiti: la nuova avventura in Süper Lig del tecnico di Istanbul non è andata come sperato.

Kartal ha firmato con l’Eskisehirspor dopo l’addio di Michael Skibbe, tecnico tedesco ora alla Nazionale greca. il club viaggiava già in zona-retrocessione, e dopo le 4 giornate con Kartal alla guida i rossoneri sono in una situazione sempre più disperata. Eskisehir rischia di scomparire dalle cartine geografiche della Süper Lig proprio nel 50esimo anno della sua storia, festeggiato con una toppa celebrativa sulla maglia e soprattutto con un nuovo stadio ormai in fase di ultimazione in città, lo Yeni Atatürk.

La missione sembra impossibile per il nuovo allenatore, che verrà annunciato dalla società nei prossimi giorni. Sembra che Mesut Bakkal, esonerato dal Mersin pochi mesi fa, possa essere tra i candidati. Forse è già troppo tardi per l’Eskisehirspor, un club con una grande tifoseria, un patrimonio del calcio turco che rischia di scivolare in seconda divisione. Il motivo è semplice, e lo spiega Kartal alla stampa dopo le dimissioni.

L’ambiente nel club non è buono. Gli stipendi del personale non vengono pagati da tre mesi. Non posso lavorare in queste condizioni.