Göztepe, clamorosa offerta per Gekas dell’Akhisar: i dettagli

Le ultime indiscrezioni in arrivo dalla Turchia hanno del clamoroso. Il Göztepe, club di Smirne appena promosso in 1.Lig, ha messo gli occhi su Theofanis Gekas, nazionale greco appena messo fuori rosa dall’Akhisar di Roberto Carlos.

Vi abbiamo raccontato dei rapporti tesi tra l’allenatore brasiliano e l’attaccante greco, ormai determinato a rescindere il contratto con il club per accasarsi altrove. Forse a Smirne, dove il Göztepe ha intenzione di far sognare i propri tifosi. Secondo quanto riportato da Fanatik, l’offerta dell’ambizioso club giallorosso avrebbe già convinto il greco a fare le valigie per trasferirsi di qualche chilometro a sud-ovest.

Tuttora Gekas è virtualmente in lotta nella classifica cannonieri della Super Lig, a causa di un inizio di stagione fenomenale. Poi l’arrivo di Roberto Carlos e la rottura: proverà ad approfittarne il Göztepe, ma anche dalla Grecia sono arrivate numerose offerte.

I giallorossi di Smirne però potrebbero avere la meglio sulla concorrenza. Nonostante la promozione appena ottenuta verso la 1.Lig (la seconda divisione), il Göztepe ha le possibilità economiche per chiudere il colpo. Il club è infatti di proprietà di Mehmet Sepil, miliardario turco proprietario della Genel Enerji, leader nell’estrazione di olio dall’Iraq del nord. I colleghi di Turkish-Football.com ci raccontano che Sepil sta facendo fortune anche grazie alla Epik Construction, colosso che ha recentemente lavorato in Afghanistan e Kosovo.

L’ultimo investimento dell’impero di Sepil è dunque il Göztepe, club dalla grande storia (ne abbiamo parlato già QUI) con una tifoseria instancabile, sempre presente anche nelle categorie inferiori. In 1.Lig i giallorossi ritroveranno gli odiati rivali cittadini del Karsiyaka. Proprio il derby di Smirne stabilì un record eccezionale nel 1981: 80mila persone presenti allo stadio per un match di seconda divisione, un dato che ha davvero pochi eguali nel mondo.

Ora il nome di Gekas fa sognare davvero una città dal potenziale immenso: Smirne è la terza forza in Turchia, dopo Istanbul e la capitale Ankara. Nel calcio è ora di scrivere una pagina storica, con l’obiettivo Super Lig entro il 2017: Göztepe e Karsiyaka ci proveranno.