Antalya espugna Sivas, una storia da raccontare

sivasantalya

 

Sivasspor – Antalyaspor 0-3 non è soltanto una partita di calcio. Molto di più. Si tratta di una storia a lieto fine, che ha inizio poco meno di un mese fa.

Ma partiamo dai verdetti del campo. Prima di ieri sera, l’Antalya navigava in acque pericolose. Tutt’altra premessa per il Sivas, quarto alla pari con il colosso Galatasaray. C’erano tutti i presupposti per una sfida senza storia. Dopo un primo tempo senza scossoni, lo scenario viene stravolto in soli cinque minuti: in rete Lamine Diarra e Emrah Bassan per l’Antalyaspor. Roberto Carlos tenta di scuotere i suoi con i cambi, ma ottiene l’effetto opposto. L’Antalya si compatta, dimostrando di essere ben più che una qualsiasi squadra di metà classifica, e trova solidità ed equilibrio. Nel finale arriva addirittura lo 0-3 di Promise, che taglia le gambe e le (poche) residue speranze del Sivasspor. Dopo che Roberto Carlos ha proclamato di puntare all’Europa, sono arrivate due nette sconfitte. Forse è il caso di tornare a volare basso; l’umiltà è la miglior caratteristica per ricominciare a stupire.

Un po’ come ha stupito ieri sera l’Antalyaspor. Già nello scorso turno contro il Fenerbahçe gli uomini di Samet Aybaba hanno mostrato di che pasta sono fatti, facendo sudare i gialloblù fino al triplice fischio. Ma la vittoria di ieri sera non vale solo tre punti. Vale molto di più: Mehmet Sedef, di ritorno dalla trasferta di Konya di qualche settimana fa, si è sentito male. Attacco cardiaco e corsa in ospedale. Ora sta meglio e si pensa addirittura che possa recuperare, tornando in campo per febbraio. Una storia, quella di Sedef, che ha scosso profondamente l’ambiente di Antalya. I giocatori hanno fatto gruppo e ad ogni gol si stringono attorno alla maglia del compagno in ospedale. Inutile dire che la vittoria di ieri è dedicata a lui.

Perchè a volte una partita è molto di più che semplici calci ad un pallone. A volte è un messaggio da inviare ad un amico che non sta bene e che ha voglia di ritornare in pista il prima possibile. Ditelo, a chi pensa che il calcio sia solo una perdita di tempo.

One Comment on “Antalya espugna Sivas, una storia da raccontare

  1. Pingback: Trabzonspor, paura per Emre Güral: problemi al cuore | Calcio Turco

Lascia un commento