Besiktas all’ultimo respiro, Rizespor corsaro: domenica di emozioni in Süper Lig

kweukeDomenica dalle mille emozioni in Süper Lig: la lotta per l’Europa League s’infiamma, mentre il Besiktas ipoteca i preliminari di Champions League vincendo all’ultimo respiro contro un buon Eskisehir. Ma andiamo con ordine…

Gaziantep – Kayseri 2 – 1 (21′ Sereno, 72′ Cenk Tosun, 77′ Abdou-Razack Traorè)

Gaziantep alle 12,30 di domenica si decide un buon pezzo di salvezza. Si gioca tutto il Kayserispor di Paciencia, che parte subito forte: Henrique Sereno va in rete su calcio d’angolo. Sembrano avere meno motivazioni i padroni di casa, che rimangono anche in dieci uomini. Nella ripresa la musica cambia, decisivo un episodio al 72′: espulso Alper Uludag nel Kayseri, calcio di rigore per il Gaziantep. Trasforma il futuro Besiktas Cenk Tosun, e Traorè raddoppia pochi minuti dopo. La corsa-salvezza del Kayserispor sembra ormai finita.

Gençlerbirligi Ankara – Sivas 2 – 1 (19′ aut. Radkou, 59′ Stancu, 82′ Durmaz)

Ad Ankara arriva un Sivasspor in piena lotta per l’Europa: Roberto Carlos prova a dare una scossa ai suoi cambiando formazione. L’inizio di partita sembra dargli ragione: il vantaggio arriva su un fortunoso autogol di Radkou, che combina una frittata per anticipare il temibile Chahechouhe. Ma alla lunga avrà la meglio un Gençlerbirligi che iniziava a tremare in zona-salvezza: BezmekciCicinho vengono espulsi, il Sivas è in nove uomini e Stancu trasforma un rigore. 1-1 e padroni di casa che dominano il campo. Sarà lo svedese Jimmy Durmaz a regalare il 2-1 al pubblico di Ankara. Il Gençler dovrà sudare parecchio nelle prossime settimane, ma la vittoria di oggi rassicura gli animi inquieti della capitale.

Antalya – Rize 1 – 2 (7′ Diarra, 64′, 67′ Kweuke)

Sfida importantissima alle 15 all’Akdeniz Universitesi Stadium di Antalya. La squadra di casa parte fortissimo e segna un gol irregolare (la palla era uscita sull’assist). In gol va Lamine Diarra, implacabile bomber di un Antalya in gran difficoltà. Il Rizespor non cade nelle polemiche, anzi. I blu&verdi del Mar Nero combattono e provano a riaprirla. Il grande protagonista sarà Leonard Kweuke: finalmente il Rize trova la vittoria esterna. Si tratta di tre punti pesantissimi in ottica salvezza. Ora l’Antalya, nonostante un faraonico mercato invernale, rischia la retrocessione.

Besiktas – Eskisehir 1 – 0 (89′ Ersan Gulum)

Allo Stadio Olimpico di Istanbul tira un vento incredibile e la pioggia è fortissima: il Besiktas sa che dovrà soffrire. Spreca Gokhan Tore Bilic in panchina è nervoso: il Galatasaray in classifica si allontana. Ma la zampata finale di Ersan Gulum manda in delirio la Istanbul bianconera: accesso ai preliminari di Champions ipotecato. Peccato per l’ambiente: la costruzione della nuova Vodafone Arena va a rilento, lo Stadio Olimpico mezzo vuoto è desolante e non spinge i giocatori. Il Besiktas ha questo grave problema, una carta in più per GalatasarayFenerbahçe che in casa sfruttano al massimo due ambienti caldi come la Turk Telekom Arena e il Sukru Saraçoglu. Stasera a Trebisonda, a proposito, si decide molto: il Trabzonspor vuole fare lo sgambetto al Fenerbahçe capolista. Volano le polemiche, dentro e fuori dal campo. Speriamo che questa partita si giochi senza incidenti di alcun tipo: lo sport viene prima di tutto.

 

Lascia un commento