Arsenal-Besiktas 1-0: decide Sanchez, turchi in Europa League

sanchez

Una partita al cardiopalma, uno scontro che ha tutt’altro sapore che quello dei preliminari di Champions League: ArsenalBesiktas giocano a ritmi alti, all’Emirates Stadium. In palio, il passaggio alla fase a gironi della Coppa dalle grandi orecchie.

L’Arsenal aveva un record, 6 vittorie su 6 partite giocate nel turno preliminare di Champions. Fino a settimana scorsa, quando a Istanbul un buon Besiktas ha fermato l’armata di Wenger sullo 0-0. Il ritorno non ha deluso le aspettative, regalando occasioni fin dai primi minuti. L’Arsenal le prova tutte per passare oltre il muro difensivo issato da Pedro FrancoErsan Adem Gulum, eppure sembra una serata stregata per i Gunners. I turchi sorprendono per l’ordine con cui sono scesi in campo, Bilic in tribuna osserva (quasi) soddisfatto. E nervoso, perchè ogni pericolo è dietro l’angolo con questo Arsenal. Così, il gol arriva quando le squadre sono ad un passo dagli spogliatoi: nel recupero del primo tempo Sanchez trova il tap-in vincente, con un destro preciso che passa sotto il braccio di un rivedibile Tolga Zengin.

L’1-0 dei Gunners, arrivato quasi per inerzia al 46′ dopo un primo tempo di sofferenza, legittima la superiorità del club inglese, a largo padrone del gioco. Wenger però sa che il Besiktas non ha intenzione di arrendersi, e nella ripresa mantiene alta la tensione. L’Arsenal risponde bene alle indicazioni dell’allenatore, con un avvio di ripresa impetuoso. Le Aquile Nere di Istanbul sono alle corde, Oxlade-Chamberlain fallisce un clamoroso match-point a tu per tu con Zengin. In quel momento, al 75′, tutto si riapre: Debuchy viene ammonito per la seconda volta da un fiscale Proença, lasciando l’Arsenal in 10 uomini. Ed il match cambia completamente:

Wenger toglie Ozil e arretra il baricentro dei Gunners; la conseguenza è un tentativo di assedio del club turco, che però difetta di esperienza. I limiti del Besiktas emergono in questi istanti, quando Ba non trova la porta in un paio di occasioni e il neo-entrato Tore perde troppi palloni scottanti. Il risultato finale è senz’altro specchio dei valori scesi in campo, l’Arsenal rispetta i pronostici e vola, con un sospiro di sollievo, alla fase ai gironi della Champions League. Al Besiktas resta la magra consolazione dell’Europa League, missione che potrebbe portare punti utili al ranking europeo della Turchia.

Lascia un commento