Champions League: Beşiktaş-Napoli 1-1

Il Beşiktaş mantiene aperti tutti i discorsi nel girone di Champions League: un buon pareggio contro il Napoli proietta i turchi verso il match casalingo contro il Benfica e la trasferta ucraina contro la Dynamo Kiev, fondamentali per passare il turno.

Avanti così. Il Beşiktaş ottiene il massimo da un match insidioso: il Napoli gioca bene e potrebbe aver ottenuto molto di più, ma non riesce a trovare il gol in diverse occasioni. Più cinico e spietato il Beşiktaş: le Aquile Nere volano sulle ali di Quaresma, spesso vero scardinatore della difesa azzurra. A centrocampo ArslanHutchinson gestiscono alla grande la partita, anche se le folate di Marek Hamsik e delle due ali, InsigneCallejón, fanno passare 20 minuti da incubo al Beşiktaş. Più in partita nel resto del match, la squadra di Istanbul è costretta a un cambio: fuori l’infortunato Tosic per Tosun, che fa la prima punta durante i primi 45′ e lascia ad Aboubakar possibilità di svariare. Il palo di Hutchinson al 30′ è l’unico, enorme, momento bianconero della frazione iniziale.

Nella ripresa torna a pressare il Napoli, elogiato a più riprese da Güneş per la capacità di pressare la difesa avversaria in fase d’impostazione. “Come il Barcellona“, ha detto il tecnico di Trebisonda, che però non vuole lasciare completamente il pallino del gioco ai partenopei. E allora spazio all’ordine garantito da Özyakup, rientrato da un infortunio. Fuori Talisca ed Erkin (da valutare Tosic), arriva il primo sorriso per Güneş. Anche se la più grande soddisfazione, per qualche attimo, la regala Ricardo Quaresma: il portoghese è il mattatore di serata, e si procura un penalty (mano di Maksimovic). Lo trasforma lui, mandando in delirio la fantastica Vodafone Arena, a più riprese un fattore in questa notte di Champions League. Risponde nel momento più teso Marek Hamsik, da fuoriclasse vero: lo slovacco, con un gran sinistro da fuori, trova immediatamente l’1-1. A Fabri non resta che raccogliere il pallone, oltre che risultare decisivo nel finale su Mertens. Occasione anche per Insigne, ma il Napoli non è in grado di raccogliere nulla dalle opportunità create: 4 punti per il Beşiktaş nel doppio scontro, senz’altro uno score positivo per i bianconeri, in corsa per qualificarsi alla prossima fase di Champions League. BenficaDynamo Kiev sono i prossimi ostacoli: ci sarà ancora tanto da sudare per le Aquile Nere di Istanbul. Che hanno dalla loro una struttura invidiabile: la nuova Vodafone Arena resta inviolata, anche questa volta, sia in campionato che in coppa.

Lascia un commento