Continua il momento buio del Galatasaray: netta vittoria dello Schalke

Va avanti la forma negativa del Galatasaray di Fatih Terim. Lo Schalke 04 di Domenico Tedesco si dimostra la squadra migliore e schianta i giallorossi con un 2-0 davvero poco contestabile.

La Champions League del Galatasaray dopo stasera è nettamente in salita. Nel Gruppo D, sulla carta il più fattibile di tutti, il Cimbom non sta rispettando i pronostici, che quantomeno davano i ragazzi di Terim tra le possibili contendenti agli ottavi. I Campioni uscenti di Turchia vengono travolti da uno Schalke 04 a lungo padrone del campo, che la sblocca quasi subito: dopo 4 minuti un’uscita a vuoto di Fernando Muslera lascia infatti la porta sguarnita a Guido Burgstaller, a sua volta bravo a trovare la rete da almeno 30 metri. La papera dell’estremo difensore uruguaiano, per anni colonna del Gala, è la perfetta fotografia del recente momento dei giallorossi, in netto calo sia in campionato che in Europa, dove già all’1-1 interno contro lo stesso Schalke erano emersi diversi limiti. Stasera però i rientri di OnyekuruNdiaye avrebbero lasciato sperare qualcosa di diverso; soprattutto perché nei primi 45’ il Gala è rimasto in partita. Le occasioni sono arrivate sui piedi di un Sinan Gümüş spento e fuori posizione da attaccante centrale. Ancora una volta, l’assenza della stella della scorsa stagione, Bafétimbi Gomis, ceduto in Arabia verso fine mercato, si è fatta sentire. Derdiyok non ha praticamente sostituti in rosa. E si vede: le occasioni mancate oggi, anche da un Garry Rodrigues frizzante ma poco preciso sotto porta, rischiano di pesare enormemente.

Il grande vincitore di oggi è senza dubbio Domenico Tedesco, che ha studiato benissimo i difetti del Gala, già intravisti all’andata, e ha “azzannato” la preda mostrando di essere uno dei tecnici più promettenti e preparati del panorama internazionale. Non una novità, per chi lo ha seguito anche la scorsa stagione in Bundesliga. Dove è stato impiegato spesso Uth, ex dell’Hoffenheim di Nagelsmann: è lui l’autore del meritato 2-0, arrivato con la difesa giallorossa schiacciata verso l’area piccola. Il gol del centravanti dello Schalke, arrivato con il suo piede naturale, il sinistro, sancisce quasi la parola “fine” sul cammino in Champions League del Galatasaray di Fatih Terim. A meno di clamorose sorprese: la trasferta di Mosca, innanzitutto, va vinta dai giallorossi. Anche solo per scacciare i fantasmi di un momento nero che non sembra andarsene dall’ormai famigerata cessione di Gomis.

GRUPPO D – CHAMPIONS LEAGUE

Schalke 04-Galatasaray 2-0
Porto-Lokomotiv Mosca 4-1

Porto 10
Schalke 8
Galatasaray 4
Lokomotiv Mosca 0

Lascia un commento