Galatasaray-Fenerbahçe, preview e formazioni ufficiali del derby Intercontinentale

TT Arena 3

Alla Turk Telekom Arena va in scena il secondo Derby Intercontinentale della stagione calcistica turca: dopo la vittoria del Fenerbahçe in Supercoppa, ora Prandelli è in cerca del riscatto per il suo Galatasaray.

TIFO – L’appuntamento è solo per uomini forti e coraggiosi: il derby è sempre stato una battaglia, a volte purtroppo anche fuori dal campo. I tifosi, stasera, potrebbero far registrare un record negativo di presenze: colpa del nuovo sistema di biglietto elettronico Passolig, una ‘tessera del tifoso’ non apprezzata dai supporter turchi a causa delle commistioni politiche, mai del tutto chiarite. La sottoscrizione a Passolig costringe infatti ad aprire un conto bancario presso il Gruppo Calik, gestito nientemeno che dal genero del Presidente della Repubblica Recep Tayyip Erdogan. Perciò le premesse al Kitalar Arasi Derby sono tutt’altro che ottimistiche: lo sciopero del tifo invocato dagli UltrAslan avrebbe potuto portare a sole 3500 unità all’interno della Turk Telekom Arena. Tuttavia, pare che il fascino del Derby stia avendo la meglio sugli scettici: il Galatasaray ha bisogno dell’energia giallorossa delle tribune, e i tifosi lo sanno benissimo. Attesi 1600 poliziotti: la sicurezza va garantita, con un sistema di 1000 telecamere pronto all’uso, in caso di disordini sugli spalti.

PANCHINE – Spera nell’aiuto dei tifosi Cesare Prandelli: l’allenatore italiano si gioca tutto, tra oggi e l’appuntamento europeo contro il Borussia Dortmund. Poi, le elezioni presidenziali. Insomma se Prandelli riuscisse a sopravvivere a questa settimana, il suo futuro a Istanbul sarebbe (quasi) garantito. Dall’altra parte, in casa Fenerbahçe, la situazione non è poi così diversa. Il caso-Emenike, probabile partente a gennaio, ha modificato i piani di Ismail Kartal, tecnico messo in dubbio dalla stampa turca. Passare indenne dalle forche caudine della Turk Telekom Arena sarebbe un risultato da ricordare, per l’ex allenatore del Sivasspor.

CAMPO – Tutto si deciderà sul rettangolo verde circondato dalle tribune giallorosse. Prandelli è alle prese con il recupero di Burak Yilmaz, che rimarrà in forte dubbio fino all’ultimo. In caso di forfait, è pronto Umut Bulut. Il tecnico italiano pare intenzionato a confermare il 4-3-2-1 che ha portato le uniche certezze in casa giallorossa: spazio a SneijderOlcan Adin dietro la punta. Decisivo sarà il match di Selçuk Inan, regista reduce da una serie di performances sottotono.
Il Fenerbahçe invece prova a gestire il caso-Emenike: dopo la sceneggiata contro i propri tifosi poche settimane fa, l’attaccante non è più un titolare inamovibile. Potrebbe comunque giocare, con Sow che si accomoderà in panchina. A centrocampo non ci sarà dunque il solito ballottaggio Emre Belozoglu-Alper Potuk, con entrambi che avranno la possibilità di rinforzare la mediana nel 4-3-1-2 pensato da Kartal.

FORMAZIONI UFFICIALI

Stadio: Turk Telekom Arena, Istanbul

Fischio d’inizio: 18:00 (ora italiana)

Galatasaray (4-3-2-1): Muslera; Sari, Semih Kaya, Chedjou, Tarik Camdal; Dzemaili, Melo, Selçuk Inan; Olcan Adin, Sneijder; Burak Yilmaz (Umut Bulut). All: Prandelli

Fenerbahçe (4-3-1-2): Volkan Demirel; Gokhan Gonul, Alves, Kadlec, Caner Erkin; Mehmet Topal, Emre Belozoglu, Alper Potuk; Meireles; Kuyt, Emenike. All: Kartal

Lascia un commento