Galatasaray-Kasimpasa 2-1: Umut Bulut regala ai suoi il derby all’ultimo respiro

Dopo un primo tempo condizionato da tanti errori, il Galatasaray rialza la testa e vince in rimonta grazie ad un gol di Umut Bulut al ’90, che fissa il risultato finale sul 2-1 permettendo alla sua squadra di aggiudicarsi il derby di Istanbul piazzandosi momentaneamente in testa alla classifica

Tra la crisi societaria-sportiva del Galatasaray e la temperatura piuttosto fredda di questa sera ad Istanbul, in molti hanno preferito non recarsi allo stadio Turk Telekom Arena per assistere ad un delicatissimo derby tra i padroni di casa ed il Kasimpasa. In una cornice di pubblico davvero insolita (fatta eccezione per la solita calorosa e rumorosa curva), va dunque in scena una partita carica di tensioni che mette a dura prova i nervi di allenatore e giocatori giallo-rossi, costretti a rialzarsi dopo le vicende societarie degli ultimi giorni.

Nel primo tempo infatti, i giocatori del Galatasaray (fischiatissimi dagli spalti) non hanno saputo impensierire gli avversari, con questi ultimi che hanno chiuso la prima frazione di gioco non solo senza subire alcun tiro in porta dal reparto offensivo di Prandelli, ma si sono trovati allo scadere dei 45 minuti addirittura in vantaggio, complice un gioco prevedibile e disordinato da parte degli uomini del tecnico italiano, caratterizzato da lanci lunghi ed imprecisi spesso intercettati dalla difesa, senza interventi degni di nota da parte del portiere Isaksson. Oltre ad un rigore giustamente non assegnato ai padroni di casa, con la decisione arbitrale che ha comunque suscitato non poche proteste (condite anche da qualche spintone di Burak Yilmaz), e ad un cartellino giallo rifilato ad Adin, ai limiti del rosso, c’è ovviamente da segnalare la rete del Kasimpasa. Il gol che porta in vantaggio gli ospiti, e che fa esultare i pochissimi sostenitori, è frutto di un clamoroso buco difensivo della retroguardia giallo-rossa, che concede ad Adem Buyuk di volare indisturbato verso la porta e a battere Muslera in uscita, il tutto poco prima del triplice fischio.

Il Galatasaray rientra negli spogliatoi bombardato dai fischi, con pochi disposti a scommettere su una possibile rimonta. E invece, con una dinamica molto simile alla rete del Kasimpasa, i padroni di casa si svegliano, e dopo meno di dieci minuti trovano il pareggio con Burak Yilmaz. Da sottolineare però che l’attaccante, di gran lunga il più pericoloso per tutta la partita, parte in posizione di fuorigioco. A quel punto tutto l’ambiente riacquista fiducia e Prandelli aumenta la spinta offensiva giocando la carta Wesley Sneijder, incomprensibilmente non schierato tra gli undici titolari. Con il supporto dell’olandese la squadra gira meglio e crea di più, anche se è paradossalmente il Kasimpasa a sfiorare la rete del nuovo vantaggio con un colpo di testa di Castro che sfiora il palo.

Dopo alcuni tentativi di Selçuk Inan che si spengono sul fondo, allo scoccare del ’90 il Galatasaray trova incredibilmente il 2-1. Chedjou stacca di testa da calcio d’angolo, ma la sua traiettoria viene deviata in rete all’ultimo momento da Umut Bulut, che regala tre punti fondamentali alla sua squadra.

Attendendo i prossimi appuntamenti dell’ottava giornata, il Galatasaray, grazie a questa vittoria sofferta che allontana gli spiragli di una crisi, si colloca momentaneamente da solo in testa alla classifica, mentre il Kasimpasa, al quale va riconosciuto un buon gioco espresso dai ragazzi di Arveladze, non resta altro che rimanere al 6° posto provvisorio, esattamente nella stessa posizione nella quale si trovava prima di questa spettacolare ed imprevedibile partita, che dimostra ancora una volta l’originalità del campionato turco.

One Comment on “Galatasaray-Kasimpasa 2-1: Umut Bulut regala ai suoi il derby all’ultimo respiro

  1. Pingback: Süper Lig, 8° giornata: derby-weekend, Fenerbahçe e Galatasaray in testa | Calcio Turco

Lascia un commento