Süper Lig, 28° giornata: pari Fenerbahçe, tornano in testa Besiktas e Galatasaray

Ancora un colpo di scena nella corsa al titolo della Süper Lig turca. Pareggia il Fenerbahçe di Ismail Kartal, ne approfitta il Galatasaray. Match davvero teso ad Ankara per il Besiktas: vittoria conquistata solo al 96′.

FORZA ROSSONERA – A prendersi la scena di questa 28° giornata ci pensa l’Eskisehirspor di Skibbe: la squadra rossonera ferma il Fenerbahçe grazie ad un euro-gol di Emre Gural, ex-Trabzonspor che si prende per mano il gruppo alla ricerca di un’altra salvezza tranquilla. Missione riuscita, così come quella del Galatasaray: dopo una sofferenza durata 85 minuti cade la stoica resistenza del Gaziantepspor. Decide un calcio d’angolo, con un colpo di testa di Hakan Balta ad abbattere il muro eretto da Okan Buruk. Rossonero, così come Eskisehir: un tratto cromatico che unisce e decide la corsa al titolo, per ora a favore dei ragazzi di Hamzaoglu.

POSTICIPO BIANCONERO – Ha tempo 24 ore per rispondere il Besiktas di Slaven Bilic, con il posticipo del lunedì giocato “in casa” ad Ankara contro il Karabukspor. Gli ospiti hanno bisogno di punti-salvezza, ma Atiba Hutchinson spegne le speranze di Yilmaz Vural con un preciso stacco di testa dopo 25 minuti. Si accendono le polemiche al 43′ a causa di un’espulsione dubbia e controversa del portiere del KarabukBoy Waterman: il tocco di mano visto dall’arbitro non sembra esserci. Ma il Besiktas è obiettivamente superiore al modesto avversario, almeno finché Necip Uysal, entrato da 4 minuti, non combina la frittata. Il difensore turco si fa espellere, così la parità numerica viene ristabilita: il Karabukspor cambia marcia e prova a pareggiare. Più con il cuore che con la testa arriva il pari di Musa Cagiran al 79′. Poi è il caos: succede di tutto, occasioni per entrambe le squadre, 7 minuti di recupero assegnati dall’arbitro e Cenk Tosun che trova il gol vincente di testa al 96′. Ankara è in festa, la testa della classifica è anche bianconera.

INCERTEZZA EUROPEA – Nei piani leggermente più bassi della classifica, lì dove si decide l’Europa, grande spettacolo a Bursa: il Basaksehir prende per la prima volta 4 gol nella sua breve storia in Süper Lig e crolla, facendosi raggiungere dai Coccodrilli Verdi. Non ne approfitta il Trabzonspor, che raggiunge i rivali alla corsa per l’Europa League grazie ad un gol last-minute del solito Carl Medjani. Tutto ancora aperto, così come in cima alla classifica per il titolo. Che bella Süper Lig, davvero: una stagione fenomenale, con i giochi ancora da decidere ad inizio maggio.

RISULTATI DELLA 28° GIORNATA DI SUPER LIG:

Sivasspor-Mersin 1-2 (68′ rig. Chahechouhe, 90′ Kaloglu, 94′ Futacs)

Bursaspor-Basaksehir 4-1 (16′ Mossorò, 49′ Bakambu, 68′ rig. Fernandao, 76′ Bakambu, 90′ Holmen)

Rizespor-Kasimpasa 1-3 (21′ e 62′ Scarione, 68′ Babel, 72′ Kweuke)

Eskisehirspor-Fenerbahçe 1-1 (33′ aut. Yumlu, 80′ Gural)

Balikesirspor-Kayseri Erciyesspor 1-1 (9′ Yildirim, 80′ Zoua)

Konyaspor-Akhisar 2-1 (32′ Custodio, 45′ Guven, 48′ Rangelov)

Gençlerbirligi Ankara-Trabzonspor 1-1 (70′ Tomic, 90′ Medjani)

Galatasaray-Gaziantepspor 1-0 (85′ Balta)

Besiktas-Karabukspor 2-1 (25′ Hutchinson, 79′ Cagiran, 96′ Tosun)

CLASSIFICA:

Besiktas 61
Galatasaray 61
Fenerbahçe 60
Bursaspor 47
Istanbul Basaksehir 47
Trabzonspor 47
Mersin 39
Konya 38
Gençlerbirligi Ankara 36
Gaziantepspor 35
Akhisar 33
Kasimpasa 32
Sivasspor 31
Eskisehirspor 31
Rizespor 28
Karabukspor 21
Kayseri Erciyesspor 21
Balikesirspor 20

La prima va in Champions League, la seconda al terzo turno preliminare di CL, la terza ai preliminari di Europa League, la quarta al terzo turno estivo. Bursaspor squalificato dall’UEFA per una stagione: nel caso riuscisse a qualificarsi per una competizione europea, il suo posto verrà ceduto alla successiva squadra meglio piazzata.

CLASSIFICA MARCATORI:

Fernandao (Bursaspor) 18
Demba Ba (Besiktas) 16
Oscar Cardozo (Trabzonspor) 15
Burak Yilmaz (Galatasaray) 14
Theofanis Gekas (Akhisar) 12
Aatif Chahechouhe (Sivasspor) 12
Moussa Sow (Fenerbahçe) 11