Süper Lig, stagione 2017-2018: il Galatasaray vince il 21° titolo

Con una vittoria all’ultima giornata, il Galatasaray abbatte la concorrenza di Fenerbahçe e Başakşehir, alzando per la 21esima volta la Coppa di campione nazionale di Turchia. Settimo sigillo in Süper Lig per un infinito Fatih Terim.

Riassumere una stagione come quest’ultima in poche righe è senz’altro un compito arduo. Per motivi personali abbiamo faticato a raccontarla come gli altri anni su queste pagine, ma in ogni caso non abbiamo mai smesso di seguire passo dopo passo questo favoloso campionato, ricco di sorprese e sempre aperto fino agli ultimi giorni disponibili a maggio. Un leggendario sabato 19 maggio 2018 ci ha regalato 90 minuti decisivi, davvero infiniti per i tifosi di Istanbul e di tutta l’Anatolia. A Smirne il Galatasaray, a Istanbul le inseguitrici FenerbahçeBaşakşehir. Alla fine (spoiler, ma non troppo) vinceranno tutte: 3 punti a testa, e Fatih Terim che festeggia.
Embed from Getty Images
L’arrivo in corsa per sostituire Igor Tudor, le sfuriate e le urla dell’Imperatore: nulla sembrava cambiato a Istanbul quest’anno. Tuttavia, gli spunti di riflessione di questo campionato non sono mancati. Innanzitutto, si può partire pensando alla partita decisiva, quel 2-0 a Seyrantepe che ha portato al sorpasso (decisivo) del Cimbom sul Başakşehir di Abdullah Avcı, tecnico ancora troppo poco conosciuto fuori dalle frontiere turche. Gli arancio-blu ci riproveranno l’anno prossimo, sicuramente, sfruttando l’onda lunga di due stagioni straordinarie, in cui solo il fato (e un orribile gol subito al 92′ della partita in casa contro il Sivasspor di Robinho) si è messo di traverso. Sarebbe stata un’impresa pazzesca, vedere un club diverso dalle tre grandi (+ Trabzon e Bursa). Per questo dovremo aspettare ancora.
Embed from Getty Images
Spazio ai vincitori, quindi: onore a un Galatasaray che ha scacciato i fantasmi di inizio stagione (sconfitta in casa dall’Ostersunds nel secondo preliminare di Europa League inclusa) e ha fatto valere la sua fisicità. Ai preliminari di Champions ci va il Fenerbahçe di Aykut Kocaman, tecnico anche lui umiliato in estate in Europa, ma capace di dare solidità a un gruppo ben inferiore a quelli delle ultime stagioni. Pari punti, ma destino al terzo preliminare di Europa League per il Başakşehir, che dovrà cambiare passo. Lo impone la dirigenza, una delle più lungimiranti in Turchia, sottoposta però alla pressione dei risultati che non arrivano. Va infine solo al secondo preliminare di Europa League il Beşiktaş, reduce da due titoli consecutivi e soprattutto da una maestosa campagna in Champions, con tanto di record europeo per un club turco ai gironi. Ai gruppi di Europa League farà l’esordio assoluto l’Akhisar di Buruk, che trionfa in Coppa nazionale e conquista un biglietto diretto che vale oro, per il piccolo club comunale finalmente dotato di un nuovo stadio all’avanguardia.
Embed from Getty Images
Salutiamo due squadre di Ankara che scendono: l’ormai abbandonato Osmanlıspor, divorato dal destino politico avverso all’ex sindaco della capitale Melih Gökçek, e il Gençlerbirliği, orfano del presidentissimo Ilhan Cavcav, riposi in pace. Scende anche un inguardabile Karabükspor, già semi-retrocesso a metà stagione. Sale l’orgoglio della capitale, l’Ankaragücü, ed è senz’altro una bella notizia per chi ama vedere un po’ di caos sugli spalti degli stadi di Süper Lig. Ottima la stagione di purgatorio del Rizespor, pronto a riportare in alto la terra del çay. Una interessante new entry è invece l’Erzurumspor, che riporta l’est della Turchia nella massima divisione. Rinviato, ai calci di rigore, il sogno del Gazişehir di Gaziantep. Sud-est, purtroppo, ancora escluso dai giochi di potere del calcio turco che conta.

CLASSIFICA FINALE

Galatasaray 75 (Champions League – Campione di Turchia)
Fenerbahçe 72 (3° preliminare Champions League)
Başakşehir 72 (3° preliminare Europa League)
Beşiktaş 71 (2° preliminare Europa League)
Trabzonspor 55
Göztepe 49
Sivasspor 49
Kasımpaşa 46
Kayserispor 44
Yeni Malatyaspor 43
Akhisar 42 (Europa League – Vincitore della Coppa di Turchia)
Alanyaspor 40
Bursaspor 39
Antalyaspor 38
Konyaspor 36
Osmanlıspor 33 (Retrocesso in 1.Lig)
Gençlerbirliği 33 (Retrocesso in 1.Lig)
Karabükspor 12 (Retrocesso in 1.Lig)

Rizespor, Ankaragücü e BB Erzurumspor salgono in Süper Lig
NB: tutti i verdetti riguardanti le competizioni europee possono essere modificati o rivisti in qualunque momento a discrezione dell’UEFA

Lascia un commento