Turchia, Yilmaz e compagni riaccendono la speranza. Kazakistan sconfitto 3-1

Primo successo per la Turchia nelle qualificazioni ad Euro 2016. A ridare la carica ad un ambiente pesante ci pensa una doppietta di Burak Yilmaz seguita dal sigillo di Serdar Aziz.

Dopo tutte le polemiche generate dalle clamorose esclusioni dalla nazionale di giocatori importantissimi da parte di Fatih Terim e dopo la pesante sconfitta subita in amichevole contro il Brasile per 4-0, la Turchia ritorna ad affrontare un match valido per le qualificazioni ad Euro 2016 allo stadio Turk Telekom Arena contro il Kazakistan, in un clima carico di tensione. La nazionale di casa deve rialzare la testa anche e soprattutto per quanto riguarda il discorso Europeo, in un contesto dove non è ancora riuscita a brillare a causa di prestazioni non all’altezza. Non manca un’ulteriore polemica, con il portiere Volkan Demirel che ha lasciato lo stadio in seguito ad alcuni insulti ricevuti durante la rifinitura pre-partita: a sostituirlo, l’estremo difensore dell’Istanbul Basaksehir Volkan Babacan.

Nella fortezza del Galatasaray, quelli che si attendevano una squadra in piena crisi devono però ricredersi sin dai primi minuti di gioco. La “mezzaluna” infatti è assoluta padrona del campo, tanto che i rivali kazaki non riescono a concludere in porta per tutta la prima frazione di gioco. Per vedere invece la prima chiara occasione da gol bisogna attendere fino allo scoccare del ventesimo minuto di gioco, quando Burak Yilmaz calcia clamorosamente fuori a tu per tu con il portiere dopo essere stato servito in piena area in posizione regolare. Il numero 17 dei turchi, rammaricato per l’errore compiuto, riesce però a rifarsi alla grande nei momenti immediatamente successivi. Al ’27 infatti cade in area dopo esser stato leggermente trattenuto dal difensore Abdulin, con l’arbitro Eskov che assegna il calcio di rigore. Sul dischetto si presenta lo stesso Yilmaz, che spiazza il portiere con un bel rasoterra portando in vantaggio la Turchia.

E se l’estremo difensore kazako Mokin non può fare niente sugli 11 metri, appena due minuti dopo diventa invece protagonista in negativo. L’attaccante del Galatasaray calcia di prima dal limite dell’area dopo una bella sponda di petto da parte di Volkan Sen, ma il tiro centrale e apparentemente parabile sfugge invece dai guantoni del portiere, il quale con la sua “papera” concede a Yilmaz di realizzare la sua doppietta personale, che rischia di diventare tripletta quando in chiusura di primo tempo conclude di poco oltre la traversa dopo un’uscita non impeccabile del numero 1 kazako.

Nella ripresa la Turchia non si limita a difendere il risultato, sfiorando anzi la rete del 3-0 con una bellissima punizione da posizione defilata di Selcuk Inan parata però da Mokin. Nel corso del secondo tempo, nonostante il Kazakistan si spinga molto di più verso la porta, sono sempre i padroni di casa a creare le occasioni degne di nota, soprattutto con il solito Yilmaz e con Arda Turan, con quest’ultimo che manca l’appuntamento con la rete in due circostanze. Quando il reparto offensivo non riesce a buttarla dentro, a volte è necessario l’aiuto di qualcuno che provenga dalle retrovie, e infatti all’81 è Serdar Aziz a portare la Turchia sul 3-0 con un colpo di testa da calcio d’angolo. A quel punto, sul finire dell’incontro, la partita sembra volgere alla conclusione senza subire reti, ma cinque minuti più tardi arriva invece la distrazione difensiva. Topal tocca in area Konysbaev e il direttore di gara non ha dubbi a decretare il secondo rigore del match. Davanti a Volkan Babacan si presenta Smakov che accorcia le distanze per il Kazakistan. Nei minuti di recupero, con la Turchia schiacciata nella retroguardia, sono da segnalare altri due interventi decisivi del portiere turco che consentono di terminare la partita sul risultato definitivo di 3-1.

Per gli uomini di Terim si tratta della prima vittoria nel cammino per le qualificazioni a Euro 2016, un successo che consente alla nazionale di salire a quota 4 punti (superando proprio Kazakistan e Lettonia) e ricominciare a sperare in una rincorsa comunque difficile verso le zone nobili della classifica. In vista dell’appuntamento decisivo contro l’Olanda, in cui mancherà una colonna come Arda Turan, ammonito per simulazione nelle fasi finali della gara. Ma se la nazionale cominciasse a giocare sempre come ha fatto questa sera, non è mai troppo tardi per sognare.

 

RISULTATO FINALE: 3-1

MARCATORI: ’27 Burak Yilmaz (r), ’29 Burak Yilmaz, ‘ 81 Serdar Aziz, ’86 Smakov (r)

CLASSIFICA GRUPPO A: Repubblica Ceca 12, Islanda 9, Olanda 6, Turchia 4, Lettonia 2, Kazakistan 1

One Comment on “Turchia, Yilmaz e compagni riaccendono la speranza. Kazakistan sconfitto 3-1

  1. Pingback: Turchia, scoppia il caso Volkan Demirel: il portiere “diserta” la Nazionale, i dettagli | Calcio Turco

Lascia un commento