Sneijder regala la Coppa a Mancini: il Galatasaray vince la Türkiye Kupası 2013-14

turkishcup3

Si fa sempre trovare pronto Wesley Sneijder: anche stasera l’olandese è decisivo, sua la zampata che regala al Galatasaray di Mancini la Türkiye Kupası 2013-14. Mentre Sabri Sarioglu solleva la Coppa, l’Eskisehirspor si consola pensando alla qualificazione in Europa League, competizione che potrebbe portare ad Eskisehir squadre blasonate come Manchester United ed Inter…

Konya l’atmosfera non è quella ideale per giocare una finale di Coppa. Il campo è in pessime condizioni, la palla fatica persino a rotolare correttamente. Pessima figura: la città di Konya a dire il vero non aveva bisogno di mostrarsi così, dato che il nuovo avveniristico impianto sarà inaugurato la prossima stagione. Per l’ennesima volta la colpa è della Turkish Football Federation, che ha spostato la sede della finale da Sanliurfa all’ultimo momento.

In ogni caso, parlando di calcio, se ne vede abbastanza poco: le squadre hanno paura, si giocano tutto, quindi si chiudono. La partita è tattica, Ertugrul Saglam risponde bene allo schema adottato da Mancini (una sorta di 4-5-1 con Burak Yilmaz unica punta). Assenti di lusso DrogbaBienvenu, i due centravanti simbolo delle due formazioni che guardano il match seduti in tribuna. Alla fine a gioire sarà proprio l’ivoriano: il Galatasaray soffre l’Eskisehirspor ma riesce a contenerne la verve, piazzando infine la zampata decisiva al 70′ con Wesley Sneijder. L’olandese si dimostra ancora una volta l’uomo delle grandi partite: come contro la Juventus, il Fenerbahçe ed il Bursaspor in semifinale di Coppa Sneijder trova un gol quasi da punta vera. I tifosi festeggiano la 15a Türkiye Kupası nella storia del Gala, club turco che ne ha vinte di più (al secondo posto c’è il Besiktas con 9 sigilli). Da segnalare che la prossima Supercoppa di Turchia promette bene, dato che si sfideranno proprio gli arci-rivali GalatasarayFenerbahçe. Nel frattempo l’Eskisehirspor si gode il ticket conquistato per l’Europa League, merito dell’allenatore Ertugrul Saglam che non vede l’ora di iniziare l’avventura continentale.

Ma passiamo all’altra panchina. Il gol di Sneijder basterà a Mancini per aggiungere un’altra coppa alla già nutrita collezione del tecnico italiano; ora bisogna capire se il Mancio riuscirà ad agguantare il secondo posto in campionato per poi restare sulla panchina dei Leoni di Turchia. Intanto il successo in Türkiye Kupası zittirà per un paio di settimane i suoi detrattori.

turkishcup2

PS: Sì, c’è stata un’interruzione di un minuto per lancio di fumogeni al 33′ del primo tempo. Ma non si tratta di una finale “tra fuoco e fiamme” come ha raccontato certa nostra stampa online, dimenticando per un attimo che forse, questa settimana, noi italiani dovremmo soltanto stare zitti, invece di dispensare consigli per l’ordine pubblico descrivendo la Turchia come un terzo mondo dominato dagli ultras – cosa assolutamente non vera. E’ stata, per fortuna, una finale all’insegna del fairplay – gli attestati di stima tra Ertugrul Saglam Roberto Mancini lo hanno dimostrato ampiamente. Forse, la nazione dominata dalla follia ultrà è un’altra; si è visto più fuoco e fiammeRoma lo scorso weekend che non a Konya stasera…

Lascia un commento