Turkiye Kupasi: i risultati del primo turno

Dopo una lunga attesa, martedì la Turkiye Kupasi è finalmente ritornata protagonista in Turchia, e lo sarà ancora per un paio di mesi grazie a dei gironi lunghissimi che non faranno mancare di certo lo spettacolo. E se di show vogliamo parlare, anche in questo avvio ce n’è stato parecchio, tra risultati sorprendenti e gol a raffica (spesso all’ultimo respiro) che si sono prolungati fino a quest’oggi.

MARTEDI’ 2 – Come già accennato, la coppa nazionale ha riaperto il sipario il 2 dicembre con verdetti molto interessanti. La competizione è ricominciata con il “botto”, grazie ad un entusiasmante incontro tra Gaziantep Tuzlaspor, che si è risolto a favore degli ospiti con un affascinante 2-3. Nel match successivo, da registrare un’altra vittoria in trasferta, questa volta del Giresunspor, che a sorpresa strappa un fondamentale 2-1 sul campo di un deludente Konyaspor, capace di realizzare la sua unica rete solo grazie ad un calcio di rigore. Chi invece mantiene la promessa dei 3 punti è l’Istanbul Basaksehir, anche se deve soffrire terribilmente nella curiosa sfida contro un agguerrito Ankaragucu. Ne esce un 3-2 al cardiopalma, con i padroni di casa che trovano la terza rete al ’90 dopo aver subito il pareggio proprio un minuto prima. Alle 18.00 va in scena il derby di Manisa, con un altro entusiasmante 3-2 dell’Akhisar, che prevale sui rivali del Manisarspor. Anche qui è da segnalare la vittoria nei minuti conclusivi, con i padroni di casa che piazzano un terrificante 1-2 tra il ’90 e il ’93 minuto, risolvendo una sfida che sembrava destinata alla sconfitta. A completare il programma della prima giornata ci pensa alle 19.45 il Fenerbahçe, ma la formazione di Istanbul rimedia una brutta sconfitta contro l’ostico Kayserispor, abile a rimontare il gol subito in partenza di Caner Koca e a infliggere la rete del ko proprio (anche qui) nei minuti conclusivi della gara.

MERCOLEDI’ 3 – Il programma giornaliero si apre alle 11.30 con la sfida tra Altinordu Bayburt. Dopo una partita equilibrata, il punteggio si sblocca soltanto grazie all’assegnazione di un calcio di rigore per l’Altinordu realizzato senza problemi da Yusuf Akyel, utile per regalare i 3 punti alla squadra di casa. In seguito il Diyarbakir affronta lo Yasamspor, con il risultato finale che si chiude su un rocambolesco 2-2. Da sottolineare qui è proprio la rete che illude gli ospiti, che giunge grazie alla realizzazione di un tiro dagli 11 metri allo scadere. Dopo la sfida iniziale arriva un altro 1-0, ma in questa occasione i meriti vanno tutti al Karagumruk, abile nell’espugnare in trasferta il campo del Samsunspor. Contemporaneamente a questo successo, c’è gloria anche per il Rizespor, che supera l’Adana Demirspor con un buon 2-1. Alle 16.00 si registra il primo match completamente targato SuperLig, ma la sostanza dello spettacolo non cambia affatto. Il Sivasspor ospita il Gaziantepspor, trovando la rete del vantaggio nel secondo tempo grazie ad un altro calcio di rigore trasformato da Ahmed Aras. I “falchi” però non si arrendono, e dopo aver riacciuffato il pareggio con Erdem Sen, riescono a passare sul definitivo 1-2 con Serhan Yilmaz, che soffia i tre punti al Sivasspor addirittura al ’93. Ma la partita che desta più interesse collettivo è senza dubbio l’ultima in calendario alle 18.30, con Hamza Hamzaoglu che fa il suo esordio ufficiale sulla panchina del Galatasaray, impegnato alla Turk Telekom Arena contro il non banale Eskisehirspor. I primi minuti della partita si rivelano però uno shock per il neo-tecnico, che passa subito in svantaggio con Serdar Okzan e assiste poco dopo all’errore di Pandev su calcio di rigore. Fortunatamente per il Gala sale in cattedra Selcuk Inan, che prima dell’intervallo porta i vantaggio i suoi con una doppietta, rimediando all’errore del compagno segnando un gol dal dischetto. Nella ripresa gli ospiti riescono a pareggiare con Erkut Senturk, ma in chiusura i giallo-rossi di portano sul definitivo 4-2 con le realizzazioni di Bruma e Umut Bulut, nonostante l’inferiorità numerica per la doppia ammonizione inflitta a Felipe Melo.

GIOVEDI’ 4 – Le uniche tre partite in palio quest’oggi vengono inaugurate dallo scontro tra Sivas Karabukspor, in un incontro dall’esito incerto. Alla fine è proprio il Sivas a portare a casa tre punti, chiudendo la pratica nei minuti conclusivi della prima frazione di gioco con due reti. Inutile la rete che accorcia le distanze per il Karabukspor, che chiude anche in dieci uomini con l’espulsione ingenua allo scadere di Emre Okzan. Partita a senso unico invece per il Besiktas, che sconfigge senza particolari difficoltà il Sariyer con un sonoro 4-0, confermando le previsioni della vigilia. Le reti di Olcay Sahan, Ramon e la doppietta di Cenk Tosun testimoniano come il match, giocato in trasferta per i bianconeri, non abbia avuto alcuna storia. Chiude il sipario il Trabzonspor, che nella sfida delle 18.00 pareggia inaspettatamente in casa del Keciorengucu, facendo storcere il naso ai propri tifosi. Dopo una partita a lungo ferma sullo 0-0, la rete che porta in vantaggio i padroni di casa arriva, per l’ennesima volta, nei minuti conclusivi, ed è Kocal il marcatore. Ma il Trabzonspor, con la forza della disperazione, riesce a trovare un incredibile pareggio nei minuti di recupero grazie a Waris, che salva una situazione che stava per farsi davvero complicata e che illude gli avversari.

L’appuntamento con il torneo slitta al 9 e al 10 dicembre, date nelle quali si concluderà la prima giornata di Turkiye Kupasi, nella speranza che i restanti incontri portino avanti lo spettacolo visto sin qui.

MARTEDI’ 9 E MERCOLEDI’ 10 – Il Genclerbirligi si impone per 2-1 in casa del Cizrespor grazie alle reti decisive di Berat TosunArtun Akcakin che rispondono al momentaneo pareggio di Hakan Dogan. Pareggio tra Bursaspor Mersin con entrambe le squadre in gol, per i padroni di casa segna Samil Cinaz al 20′ mentre per gli ospiti Guven Varol al 23′; nel finale espulso Loret Sadiku per rosso diretto.

 

Lascia un commento