Accadde Oggi – Il Besiktas travolge in casa il Fenerbahçe nel derby del 2009

E’ il 21 novembre del 2009 quando allo stadio Olimpico Ataturk va in scena il derby di Istanbul tra i padroni di casa del Besiktas e l’allora capolista Fenerbahçe. Trovandosi appunto al comando della classifica, i giallo-neri si presentano alla sfida con i favori del pronostico, consci di trovarsi davanti un avversario comunque ben preparato e tosto come i bianconeri.

Nonostante l’atmosfera sia come al solito caldissima sulle tribune, il primo tempo delude le aspettative della vigilia. Nei primi 45 minuti di gioco infatti la partita si svolge senza particolari emozioni, con l’unico sussulto che arriva soltanto in chiusura quando il Fenerbahçe va vicino alla rete del vantaggio colpendo una traversa direttamente da calcio di punizione, ma per il resto il reparto offensivo del Besiktas non sembra far male.

Il clima di un derby però, unito alla stranezza di un gioco meraviglioso come quello del calcio, fanno si che nella ripresa le cose si ribaltino completamente. La squadra di casa rientra sul terreno di gioco con uno spirito diverso, trovando subito l’appuntamento con il gol. Al ’53 è Fink a portare avanti i suoi, con un violento tiro al volo da un cross indirizzato al limite dell’area sul quale non può far nulla il portiere avversario Volkan Demirel. Il pubblico di fede bianconera esplode di gioia sugli spalti, ma non sanno che il bello deve ancora arrivare. Passano appena quattro minuti sul cronometro e il risultato cambia nuovamente. Stavolta il marcatore che aumenta la distanza sul Fenerbahçe è Bobo, il quale riceve palla dentro l’area e conclude con successo in porta sul primo palo dopo essersi elegantemente liberato dalla marcatura stretta del difensore. I giallo-neri provano a reagire, ma le cose vanno soltanto di male in peggio per loro. Nel corso di un’azione non importante, Kazim Kazim non riesce a tenere la palla in campo, con il guardalinee che segnala subito una rimessa laterale. La reazione del giocatore turco però lascia a desiderare, con una protesta verbale esagerata che non passa inosservata. L’assistente di linea riferisce il tutto all’arbitro, che non ha esitazioni a mostrare il rosso diretto al calciatore, lasciando il Fenerbahçe in dieci uomini.

L’espulsione è un’altra tegola per gli ospiti, i quali scompaiono in termini di occasioni da rete. Dal canto suo invece il Besiktas gioca con tranquillità e con molto possesso di palla, tanto che a meno di dieci minuti dal termine, la difesa ormai allo sbando dei giallo-neri pecca clamorosamente lasciando completamente solo a tu per tu con il portiere Ugur Inceman, il quale mette a segno facilmente il gol del 3-0 che chiude la partita.

La grande soddisfazione per il Besiktas, che si porta a casa un derby con un risultato pesante, si contrappone all’amarezza del Fenerbahçe, protagonista di una delle prestazioni più deludenti di quella stagione che li vedrà protagonisti fino all’ultima giornata, dove si farà fuggire il titolo dalle mani a favore del Bursaspor.

Lascia un commento