Oğuzhan Kayar – il nativo di Aydin diviso tra Manisaspor e Galatasaray

Nome: Oguzhan Kayar
Squadra: Galatasaray
Ruolo: centrocampista offensivo, trequartista,
Anno di nascita: 2 aprile 1995
Altezza: 179 cm

Oguzhan Kayar è uno dei recenti talenti sfornati dal floridissimo settore giovanile del Manisaspor. Con i bianconeri di Manisa ha dimostrato di essere uno dei migliori classe 95 di tutta la Turchia, tant’è che ha anche collezionato diverse apparizioni con l’U19 turca .

Nato ad Aydin il 2 aprile 1995, Kayar ha iniziato la propria carriera calcistica giovanile con l’Aydinspor. L’esperienza con i bianconeri di Aydin è stata breve, visto che il centrocampista ha completato la propria formazione nelle academy di Gunesspor e Shcek Spor.

Nel 2011 per il giovane classe ’95 è arrivata la prestigiosa chiamata del Manisaspor, che lo ha tesserato per la propria formazione A2 (l’attuale U21). Il 25 settembre 2013 Kayar ha debuttato da professionista giocando 15 minuti nel match di Turkiye Kupasi Van BB 2-0 Manisaspor.

Nei primi mesi della stagione 2013-2014, il centrocampista nativo di Aydin ha messo a referto 5 presenze totali in tutte le competizioni, prima di firmare a gennaio un contratto con il Galatasaray. Con i giallorossi di Istanbul però il classe 95 ha giocato solo in Turkiye Kupasi (competizione poi vinta dal team allenato allora da Roberto Mancini) e così la scorsa estate Kayar è stato rimandato al Manisaspor in prestito.

In questa stagione Oguzhan, nonostante le quattro reti messe a segno in 25 presenze, non è riuscito ad evitare la retrocessione in 2.Lig della propria squadra. Ora il futuro di questo ragazzo è in mano al Galatasaray e ai suoi procuratori.

CARATTERISTICHE

Oguzhan Kayar è un centrocampista offensivo in grado di decidere le partite in qualsiasi momento grazie a giocate imprevedibili, figlie di una tecnica che il nativo di Aydin ha specie nel piede sinistro.

Con il mancino Kayar è abilissimo nelle conclusioni da media-lunga distanza, nei calci piazzati e nel fornire gli assist alle punte. Possiede inoltre un buon fisico (grazie ai suoi 179 cm di altezza), una velocità accettabile ed una grande visione di gioco.

Sarebbe ancora più straripante se avesse un cambio di passo alla Kakà (dei bei tempi), se migliorasse nella fase difensiva e con il piede destro.

Indubbiamente il punto di forza di questo classe ’95 è in questo piede mancino potente, preciso e letale per gli avversari.