Storie di club – Giresunspor: i Çotanaklar di Giresun

In tutte le sponde turche del Mar Nero si respira, con indomita passione, il gioco del calcio.

Ed anche la città di Giresun, che è situata e radicata nel profondo nord-est turco, non fa eccezione.

Ma come ha avuto origine il ”futbol”,  in una città famosa sopratutto per il buon pesce e per le deliziose ciliegie?

Giresun i primi calci ad un pallone sono stati tirati già a partire dal 1925, ma solo nel 1967 il calcio professionistico è sbarcato in città, grazie ad una maxi fusione di piccoli club amatoriali della zona, che sono andati a creare l’odierno Giresunspor.

Il neonato club ha ottenuto fin da subito l’affiliazione dalla federazione turca, che ha poi provveduto ad inserire la compagine di Giresun nella seconda divisione turca.

Ma dopo tre buone stagioni in cadetteria, il Giresunspor nel 1970-71 ha clamorosamente trionfato, vincendo la seconda serie turca dopo un lungo duello con il Balikesirspor.

La promozione in Super Lig ormai è quindi un sogno non dichiarato, diventato realtà, tant’è che città, società e squadra sono scoppiati in festa.

Nonostante il grandissimo supporto della comunità locale, che è sempre stata molto presente al Giresun Ataturk Stadyumu, la società nelle sue prime stagioni ha ottenuto sempre il minimo indispensabile, cioè la salvezza.

Invece nel 1975-76 il club dopo una partenza non esaltante, ha inanellato una serie di risultati utili positivi, che hanno portato la squadra ad uno storico sesto posto finale in Super Lig.

Il calcio europeo d’elite non è mai stato così vicino per il Giresunspor, che però l’anno seguente ha avuto un grosso crollo di prestazioni tale da far retrocedere la società in 1.Lig.

La discesa in cadetteria ha ridimensionato il club, ma non la passione dei tifosi.
Infatti essi sono stati accanto alla squadra, anche durante le seguenti 25 stagioni vissute tra seconda e terza divisione.
Ad inizio anni 2000 il Giresunspor ha toccato il fondo, finendo purtroppo nella quarta serie calcistica turca.
L’inferno dell’ultima categoria professionistica turca è terminato nel 2005, periodo in cui il club è salito in 2.Lig assieme ai vicini di casa del Pazarspor.
Due anni dopo la squadra è risalita ulteriormente grazie al secondo posto conquistato in terza serie, che è valso il ritorno nella 1.Lig.

Il ritorno nella serie cadetta turca ha spinto il Giresunspor ad investire denaro e aspettative su giocatori come İbrahima Sory Cisse, Edin Ademovic, Anton Zemlianukhin, Fabiano Oliveira, Ricardo Pedriel, Luiz Gustavo, Isael Barbosa, Cleyton Boka, Emmanuel Banahene e Vilim Posinkovic.

I nuovi arrivi però non hanno trascinato il club in Super Lig, anzi la compagine del Mar Nero nel 2011-2012 è clamorosamente retrocessa in 2.Lig.

L’annata successiva la società ha rischiato un altro tracollo ma per fortuna, all’ultima giornata del torneo di terza divisione, la squadra ha ottenuto una miracolosa salvezza.

Nella stagione 2013-14 il Giresunspor, dopo un estenuante duello con il Göztepe di Smirne, ha trionfato in campionato, tornando di diritto in 1.Lig.

Purtroppo  i risultati non stanno attualmente rispecchiando le forti aspettative estive, quindi si prospetta un campionato di 1.Lig durissimo per il club.

Il futuro delle prossime stagioni non lo possiamo prevedere con certezza, ma sicuramente, finchè ci saranno calore e passione per questo sport, il calcio a Giresun vivrà, nutrendo di emozioni le domeniche dei caldi cittadini del Mar Nero.