Nobili decadute – Vanspor, i curdi del Van Ataturk

Benvenuti amici lettori alla scoperta di una nuova squadra, questo mercoledì ci troviamo a Van, grande città montana del Kurdistan, per scoprire la lunga storia del decaduto Vanspor.

FONDAZIONE E PRIMI ANNI – Il Vanspor venne fondato nel 1974 ed in seguito prese parte ad alcune edizioni del campionato amatoriale senza ottenere risultati di rilievo.

Ma al inizio degli anni ’80 avvenne il salto nel professionismo turco, per la compagine curda.

Dal 1980 iniziò un periodo di transizione lungo 14 anni, che portò il Vanspor dalle serie minori a stabilizzarsi in seconda divisione.

Ma nel 1993-94 accadde l’impensabile: la società dopo aver investito molto nel mercato ottenne una clamorosa promozione in Super Lig, mandando in delirio i moltissimi fan del Van Ataturk Stadium.

SUPER LIG 

L’annata seguente il Vanspor, dopo aver concluso una buona campagna acquisti culminata dal acquisto dell’ex Fenerbahce Soczynski, partì discretamente in campionato, restando sempre lontano dalla zona retrocessione e totalizzando 39 punti che valsero una salvezza tranquilla.

Nel 1995-96 la rosa venne rivoluzionata e cosi ad alcune cessioni seguirono gli acquisti di Bernard Samuel Tchoutang e Stangaciu.

In campionato il club non partì benissimo ma poi si riprese ottenendo una salvezza all’ultima giornata ai danni di Erciyesspor, Karsiyaka e Eskhisehirspor.

La stagione successiva la rosa rimase pressoché intatta e la società confermò la categoria per il terzo anno di fila.

Nel 1997-98, nonostante i colpacci Alfred Phiri e Erik Yakhimovich, il Vanspor partì malissimo in campionato e nonostante una forte ripresa verso la fine del torneo, la società retrocesse amaramente in 1.Lig.

DECLINO

La retrocessione in cadetteria fu una mazzata per le finanze del team curdo, che si trovò nel giro di quattro anni a dover fare i conti nuovamente con la terza divisione.

Nel 2003 venne cambiato nome al club per assestare le finanze, che però non diedero scampo al neonato Il Ozel Idaresi Van Spor Kulubu.

Ma il peggio doveva venire, infatti la società ottenne altre retrocessioni finendo per scomparire dal panorama professionistico turco.

Dal 2004 il vecchio Vanspor ha militato nelle ultime leghe turche prima che venisse sciolta la prima squadra.

I ricordi degli anni 90 e di quella squadra che affrontava tutti a viso aperto in Turchia non moriranno mai, così come la passione dei cittadini della provincia di Van nei confronti della loro piccola e gloriosa squadra.

Anche se una nuova realtà chiamata Van BB, creata dagli enti locali della città ha riportato il calcio professionistico nel distretto, i tifosi rimangono e rimarranno sempre legati allo storico Vanspor.

Se un giorno tornerà il grande calcio nell’est della Turchia non si sa tuttora: questa situazione resta un grosso punto di domanda.

Una cosa è certa; il tutto è legato alla spinosa questione Kurdistan che spesso tende a danneggiare anche il calcio locale, che continua inerme a subire questioni politiche.

Speriamo che almeno la Tff non abbandoni piazze vogliose di calcio come Siirt, Diyarbakir, Cizre e molte altre di cui vi parleremo sicuramente in futuro.