Seconda Pelle 16/17: il Bursaspor

Benvenuti ad un nuovo appuntamento con Seconda Pelle, oggi ci occupiamo dei coccodrilli di Bursa: il Bursaspor.

La prima divisa presenta il classico design a strisce biancoverdi, ma in questo caso notiamo delle sottili linee bianche che ricoprono la parte bassa della maglia, creando così più movimento sulla divisa. Il colletto è verde, con due bottoni bianchi. Sul petto troviamo lo stemma societario, il logo Puma e lo sponsor Warmhaus. Sulle maniche invece compare il logo Erikli in bianco su sfondo verde.

La seconda divisa è interamente bianca, con i dettagli posizionati nel medesimo modo visto in precedenza. Sul petto però troviamo una fascia diagonale verde e grigia, che attraversa la maglia avvolgendo il logo Puma e parte dello sponsor.

La terza maglia è, a mio avviso, la più bella del lotto. La divisa è interamente verde in due toni, più scura sopra e più chiara sull’addome. Notiamo inoltre delle sottilissime strisce verticali che attraversano il petto. I dettagli sono posizionati nel solito modo e sono ricoperti di bianco.

Non finisce qui però, come abbiamo spesso notato in Turchia le squadre hanno anche una quarta divisa utilizzata nelle partite di coppa. In questo caso la divisa è blu scuro sul retro e sulla parte superiore della maglia (spalle e colletto), con un pattern quasi a “rete” sul petto che sfuma verso un azzurro molto acceso. I soliti sponsor in bianco accompagnano la maglia. Se quella di prima a mio parere era la migliore, questa è sicuramente quella più particolare, discostandosi molto dai colori ai quali siamo abituati quando si parla di Bursaspor.

Adesso do la parola a voi, cosa ne pensate di queste divise? Vi piacciono? Noi ci ritroviamo la prossima settimana con un’altra divisa del calcio turco.

Giovanni Sala

Giovanni Sala

Classe 1992, malato di calcio e delle sue maglie, ma (soprattutto) di Milan.
Giovanni Sala

Lascia un commento