Il nuovo Kâzım Karabekir Stadyumu, casa dell’Erzurumspor

Lo stadio durante una gara casalinga dell’Erzurumspor nelle serie inferiori turche (Credits facebook.com/BBErzurumspor)

KAZIM KARABEKIR STADYUMU

Ubicazione: Yakutiye, Erzurum (Turchia orientale)

Inizio lavori: sconosciuto

Fine dei lavori: 1968 (restyling 2008-2010)

Costo totale dell’opera: 17 milioni di lire turche

Architetto:Alper Aksoy e Bahadır Kul

Proprietario: Comune metropolitano di Erzurum

Uso e beneficiari: Erzurumspor

Capacità: 28800 posti a sedere

Terreno: 105 x 65 in erba naturale

Altre caratteristiche: copertura totale su tutti i posti a sedere, assenza di una pista di atletica leggera.

STORIA

Dal 2010 l’Erzurumspor, compagine di quarta divisione e autentica nobile decaduta del calcio turco, disputa le proprie gare interne nel ricostruito stadio Kazim Karabekir.

L’impianto ha preso forma nel 1968 come stadio senza copertura e con pista d’atletica, ma la massiccia ristrutturazione del 2010 ne ha modificato i connotati.

Il 10 agosto 2012 l’impianto è stato intitolato con una cerimonia ufficiale all’ ex generale e politico Kazim Karabekir.

Due giorni più tardi la mega casa dell’Erzurumspor ha ospitato la finale di Supercoppa di Turchia, che ha visto il Galatasaray prevalere per 3-2 sul Fenerbahce.

Questo gioiellino architettonico da 28800 posti, che oggi assomiglia tantissimo al nuovo Stadio Friuli di Udine, è stato una sorta di apri pista di tutti quegli stadi nuovi, attualmente in costruzione grazie a Toki, governo, società e comuni metropolitani.

Peccato solo che l’Erzurum Kazim Karabekir sia costretto ad ospitare per il momento solo gare di serie minori turche.

DESCRIZIONE

Stadio situato in altitudine nel distretto Yakutiye, l’Erzurum Kazim Karabekir può contenere oggi 28800 posti a sedere, interamente coperti grazie ad una splendida copertura color bianco-azzurro, per ricordare i colori sociali del decaduto Erzurumspor.

L’impianto che è privo di pista d’atletica per avvicinare gli spalti al terreno di gioco, è omologato per la massima serie turca, per importanti concerti e per competizioni di livello Uefa.

Gli architetti e progettisti Kul e Aksoy sono riusciti ad ottimizzare i costi per questa struttura, facendo spendere alle autorità turche all’incirca 17 milioni di lire turche.

Lo stadio all’interno offre buoni appoggi per la stampa, soprattutto per chi fosse interessato ad effettuare dirette televisive e riprese video di alta qualità, come spesso fanno i reporter di Kardelen Tv.

Erzurum sorride per un impianto sportivo da far invidia alla nostra Serie A, rendendo meno amaro il clamoroso smottamento che ha distrutto il Kiremitliktepe, un famoso e tecnologico impianto di salto con gli sci che sorgeva in città.

GALLERY